azienda
Storia
SEVES è l'integrazione, realizzata nell'arco di un decennio a partire dal management by-out di Vetroarredo nel marzo 1997, di tutte le attività di Vetroarredo, Sediver, PPC Insulators ed Isoladores Santana, gruppi industriali con storia e leadership riconosciute in tutto il mondo. Seves è molto più della somma delle imprese che la compongono.
Ciascuna delle imprese che costituiscono Seves ha una lunga ed affascinante storia alle spalle.
Le origini di Vetroarredo risalgono al 1928 in Firenze, quando per iniziativa del principe Piero Ginori Conti, nacque l'"Istituto Sperimentale per lo Studio e l'Applicazione dei Prodotti del Boro e del Silicio", protagonista di una delle esperienze di più alto impegno qualitativo: il vetro d'ottica.
Nel 1940, l'istituto entrò a far parte del più importante Gruppo industriale pubblico italiano, l'IRI, interessato alle produzioni ottiche militari per la Marina, ed assunse il nome di S.a.i.v.o.
Nel dopoguerra, l'azienda estese le sue produzioni ai rivestimenti vitrei (mosaici), agli smalti per ceramica ed ai vetri da tavola.
Nel 1990, dopo 50 anni di gestione pubblica, la società fu privatizzata dalla Fidenza Vetraria, storica industria italiana che contribuì in maniera rilevante a scrivere la storia del vetro in Italia, quotata alla Borsa di Milano e specializzata nella produzione di isolatori in vetro (attraverso la controllata Sediver SA), vetri da tavola e vetri per illuminazione. A queste produzioni di qualità, Fidenza Vetraria aveva affiancato sin dagli anni '20 quella del mattone in vetro, meglio noto con i nomi di "vetromattone" e "vetrocemento".

Proprio dal mattone in vetro, la cui produzione è trasferita nel 1991 a Firenze nello stabilimento ex S.a.i.v.o., ha preso avvio l'avventura di Vetroarredo. Grazie alla determinazione del management, che nel marzo 1997 realizza, con il supporto del Private Equity, il management buy-out sulla società fiorentina, la nuova realtà ha perseguito un'azione costante di sviluppo per aggregazione e di innovazione. Nel corso degli anni '90 sono state rilevate le attività relative alla produzione di corpi illuminanti in vetro dalle Vetrerie Lodi, azienda con cento anni di storia, e dal gruppo vetrario Glaverbel la società ceca Vitrablok, specializzata nella produzione di mattoni in vetro e forte della tradizione vetraria boema.

Nel 2001, estendendo la propria attività al settore degli isolatori in vetro per le linee elettriche di trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica, viene acquisita la Dielve, società italiana tra i più qualificati produttori mondiali nel settore dell'isolamento elettrico e con una società controllata in Cina per l'assemblaggio di isolatori in vetro, la Dielve Tianjin Insulators, in JV con un Partner locale.

L'acquisizione nel 2002 di Sediver SA., il leader globale nel settore dell'isolamento delle line di trasmissione di energia elettrica e nei primi anni '90 l'azionista unico di Vetroarredo, decreta la nascita del gruppo Vetroarredo Sediver che, successivamente, ha preso il nome di Seves.
Le origini di Sediver risalgono al 1898; nel 1929 fu avviata la prima produzione di isolatori in vetro e fu costituita una società ad hoc, La Electro Verre.
Nel 1947, grazie all'applicazione della tempera termica agli isolatori, si ottenne un prodotto dalle caratteristiche eccezionali, che decretò il successo internazionale dell'azienda.
Dieci anni più tardi fu avviata la produzione su linee automatizzate e nel 1959, con la fusione fra Electro Verre e Charbonneaux, la società assunse il nome di Sediver.
Conquistato il mercato francese degli isolatori, Sediver avvia il suo percorso di internazionalizzazione con un diffuso network commerciale e negli anni '70 costituisce la filiale brasiliana Electrovidro, con un importante impianto produttivo a pochi chilometri da Rio de Janeiro. Nello stesso periodo vengono anche avviate nuove produzioni, tra cui quella degli isolatori in composito (silicone) per particolari applicazioni.
Nel 1993 infine, Sediver si installa in Cina attraverso la costituzione di due Joint Ventures: Zigong Sediver per l'assemblaggio di isolatori in vetro e la fonderia Zigong Safam.
Nel 2003 Seves annuncia la sottoscrizione di un accordo di Joint Venture con la Shanghai Glass Co.Ltd per la costruzione di una vetreria, dotata delle tecnologie più avanzate, nell'area di Shanghai per la produzione di vetri per isolatori; l'inaugurazione avverrà nel novembre 2004, dopo soli sette mesi dall'avvio dei lavori.

Nel 2005 Seves annuncia l'acquisizione da Saint Gobain Oberland di Solaris, società tedesca specializzata nella produzione di mattoni in vetro ad alto contenuto tecnologico.

Nel 2006, al servizio della spettacolare crescita degli investimenti in infrastrutture elettriche in Cina, Seves avvia una nuova iniziativa industriale a Tianjin, allestendo una nuova società di produzione per isolatori in composito, che inizierà la produzione nel febbraio 2007; nell'aprile del 2007 viene posta la prima pietra di una nuova fabbrica di assemblaggio di isolatori in vetro a Shanghai, nello stesso perimetro su cui sorge la vetreria, che si prevede avvierà la produzione nel gennaio 2008.

Nel luglio 2007 la crescita continua con l'acquisizione, in rapida successione, di PPC Insulators e Isoladores Santana.

PPC Insulators, il secondo operatore globale per dimensione nell'isolamento elettrico in ceramica (7 unità produttive, di cui 2 in Germania, 1 in Austria, 1 in Svezia, 1 in Slovacchia, 1 in Tailandia ed 1 in fase di costruzione in Cina, oltre ed un centro di assemblaggio e distribuzione negli USA) e con una reputazione di eccellenza nel mondo intero, è particolarmente attivo nei segmenti di generazione dell'energia elettrica (sottostazioni) e nella trasmissione dell'elettricità ad alto voltaggio e detiene una posizione di prestigio nel mondo degli OEMs.
Il gruppo PPC Insulators nasce nel 2001, con il supporto del Private Equity, grazie alla fusione tra la società americana Porcelain Products Inc., uno dei principali produttori, da lunga data, negli USA di isolatori in porcellana per le linee di trasmissione e distribuzione di elettricità a basso e medio voltaggio, ed il gruppo europeo Ceram, formatosi negli anno 80 e 90 attraverso l'accorpamento di diverse e prestigiose società operanti da numerosi decenni nella produzione di apparati isolanti per alto voltaggio e nelle sottostazioni. Tra queste anche la società svedese IFO, che negli anni '70 sviluppò la tecnologia "Isostatic" che per talune applicazioni offre numerosi vantaggi rispetto alla tecnologia convenzionale.

Isoladores Santana è il leader incontrastato nella produzione di isolatori in porcellana nel crescente mercato Brasiliano, con 4 unità produttive in Pedreira, nello Stato di San Paolo, ed una storia di successo lunga 60 anni. Anche la gamma d'offerta di Santana è molto ampia e soddisfa la domanda di isolamento elettrico nelle diverse fasi (generazione, trasmissione e distribuzione dell'elettricità). Le vendite sono prevalentemente rivolte al mercato interno e le esportazioni sono indirizzate soprattutto verso il Nord America.